Così verde, così storico e così bello

Nymphenburg una parte della città di Monaco

Il distretto di Nynphernburg, situato nella parte più a ovest della città, il quale dal 1992 ha unito i 2 quartieri di “Neuhausen e Nymphenburg”, è una delle parti più belle e famose della metropoli bavarese.

Il 1° gennaio 1899 il distretto di Nynphenburg divenne parte integrante del comune di Monaco di Baviera fino ad allora considerato autonomo. Il simbolo del quartiere di Nynpherburg è il suo omonimo castello con i suoi stupendi e rapresentativi edifici Nynphenburg per la sua estesa superficie di verde viene chiamato “Oasi verde di Monaco” ed è molto amato dalla sua popolazione e dai suoi visitatori.

Nynphenburg sin dal 19° secolo è considerato architettonicamente il fiore all’occhiello della città di Monaco di Baviera con le sue ville suoi viali e vialetti.


Attrazioni a Nymphenburg

Il castello di Nymphenburg

Il castello di Nymphenburg is the most visited attraction in Nymphenburg è un punto di riferimento del quartiere. Naturalmente, è l’attrazione più visitata nell’omonima zona. C’è così tanto da visitare che un’escursione di un giorno non è davvero sufficiente. L’imponente edificio barocco dei secoli 17 ° e 18 ° è circondato dal parco del castello. Qui potrete scoprire dei piccoli luoghi segreti, come il Tempio di Apollo o il borgo cosi detto di Amalienburg. Dovrete assolutamente dedicare del tempo per visitare il Giardino Botanico situato a nord del castello. Potrete ammirare durante tutto l’anno più di 14000 specie di piante provenienti da tutto il mondo.

I Musei di Nymphenburg

Nel Palazzo di Nymphenburg, ex residenza elettorale, troverete, tra le altre cose, un Museo di Storia Naturale e il Museo delle Scuderie Reali esposte nelle mostre al tempo dei re bavaresi. Un vero punto forte del museo è quello della Porcellana delle famose Nymphenburg manifatture in Porcellana di Nymphenburg. Scoprirete splendide mostre e imparerete tutto sulla storia di più di 200 anni fa del più famoso produttore di porcellana.

Relax e tempo libero a Nymphenburg

Gli innumerevoli spazi verdi del parco del castello offrono tutto l’anno relax. Rilassatevi con un bella passeggiata attraverso il giardino, fare un giro di jogging o un pic-nic con la vista sui bellissimi palazzi. Coloro che vogliono mantenersi in forma, possono farlo nella piscina della Dantebad, una delle piscine all’aperto più amata dalla popolazione di Monaco di Baviera. Il Dante Stadium è il quarto impianto sportivo di Monaco dove si svolgono regolarmente eventi sportivi come partite di calcio dei Munich Cowboys. Ad parco di “Hirschgarten”, che significa “Parco dei Cervi”, potrete trovare una piattaforma dedicata agli appassionati di skateboard e di pattinaggio. Nynpherburg vi invita inoltre a visitare le innumerevoli Taverne, Bars e Ristoranti da godere in piacevole compagnia.

Desiderate soggiornare a Monaco di Baviera all’Hotel Laimer Hof?

Always our best rates. Guaranteed!

Our Best Rates Guarantee assures you receive the best rates when you book directly with us.

Best Price when you book the Hotel Laimer Hof through the site

Prenotate qui!


Nymphenburg in cifre

A questo punto vogliamo fornirvi alcune figure chiave del quartiere Neuhausen-Nymphenburg:

  • Il quartiere Neuhausen-Nymphenburg si estende da nord a sud dal Cimitero occidentale ai binari ferroviari in Pasing. Da ovest a est del distretto del Parco del castello di Nymphenburg si estende fino a Marsfeld sull’anello centrale della carta della città.
  • Neuhausen-Nymphenburg è il secondo distretto più popolato di tutti i distretti di Monaco. Qui vivono circa 96.000 persone. (Fonte: Instituto statistico 214)
  • Nella zona potrete trovare in totale 10 scuole elementari, 3 scuole medie e superiori, 4 scuole secondarie e 5 licei superiori. Inoltre, Neuhausen-Nymphenburg ha più di 77 centri diurni e due scuole professionali. (Fonte: Instituto statistico 214)
  • Al distretto industriale appartengono l’azienda della ferrovia tedesca detta “Deutsche Bahn AG”, il centro di amministrazione dell’esercito tedesco con i suoi principali datori di lavoro. (Fonte: Instituto statistico 214)